#12

Radiolari

Radiolaria

un immagine di A spasso negli oceani in un vascello di vetro

A spasso negli oceani in un vascello di vetro

I radiolari sono organismi unicellulari tra i principali componenti del plancton marino, diffusi negli oceani dall’equatore ai poli. Grandi solo pochi decimi di millimetro, hanno uno scheletro di silice trasparente, un vero e proprio fragile vetro, conformato in bizzarre architetture. Alla loro morte, i resti si accumulano sui fondali, ammantandoli di una sottile fanghiglia formata dai microscopici scheletri in grado di fossilizzare. In alcuni periodi della storia della Terra, gli accumuli di questi microfossili furono talmente abbondanti da costituire da soli spessi strati di rocce sedimentarie che da loro prendono il nome. È il caso delle Radiolariti del Parco delle Gole della Breggia, spesse oltre 50 metri e risalenti a 160 milioni di anni fa. Ancor più antichi (240 milioni di anni fa) i radiolari scoperti nel 2012 nelle rocce triassiche del Monte San Giorgio: 73 specie fossili, alcune appartenenti a generi nuovi come Ticinosphaera.

Scopri di più su Wikipedia
un immagine di A spasso negli oceani in un vascello di vetro