#7

Mixosaurus

un immagine di Occhi enormi per i predatori degli abissi del Mesozoico

Occhi enormi per i predatori degli abissi del Mesozoico

Furono gli ittiosauri, rettili marini scomparsi 90 milioni di anni fa, ad avere gli occhi più grandi di qualunque altro vertebrato mai esistito. Nelle forme evolute superavano i 25 centimetri di diametro. Già le forme primitive, come il Mixosaurus diffuso nelle rocce triassiche del Monte San Giorgio, avevano occhi enormi rispetto al corpo. Il grande diametro degli occhi era legato alla necessità di aumentare la sensibilità alla luce e quindi le capacità visive negli abissi. A differenza dei cetacei attuali, pure adattati a grandi profondità, gli ittiosauri non possedevano infatti un sonar biologico. Incorporato nell’occhio, un osso a forma di anello ne manteneva la forma contrastando la pressione delle profondità marine.

Scopri di più su Wikipedia
un immagine di Occhi enormi per i predatori degli abissi del Mesozoico